Spartan Race, il team Valtidone riparte con cinque podi e qualificazioni europee

13 Luglio 2021

Dopo mesi di stop a causa della pandemia sono ripartite le gare di Spartan Race, massacrante disciplina che prevede una serie di gare a ostacoli di diversa distanza e difficoltà che vanno dalle 3 miglia alle distanze della maratona. Lo Spartan Team Valtidone ha subito raccolto grandi risultati, mettendosi in evidenza nel weekend del 10-11 luglio a Maggiora (Novara).

A raccontare del bottino di podi e piazzamenti ci pensa Matteo Cavallini, coach professionista ed ex giocatore di basket ad alti livelli, che qualche anno fa ha deciso di creare il primo campo Spartan riconosciuto dal circuito Spartan Race, proprio nella sua Val Tidone, precisamente in Alta Val Tidone, nell’oasi naturale di Pecorara.

“Ci ho visto giusto anni fa – spiega – quando costruito quello che oggi è diventato un team ricco di atleti da podio, insieme a un settore giovanile che conta più di 80 bambini. Sono partito per gioco allenando un gruppo di amici che fanno ancora parte dello Spartan Team Valtidone e ne sono le colonne portanti. Adesso siamo arrivati ad avere atleti che hanno conquistato ben cinque podi nel recente weekend a Maggiora. I più prestigiosi sono quelli di Greta Mars, che ha chiuso al primo posto nella 5 chilometri, il primo posto di Donatella Ghisi nella categoria 50/55 e il secondo posto del capitando Ionut Lupu nella durissima prova sprint. Altro grande risultato la qualificazione ai campionati europei di monopoli Alessia e Fabio Manfredi nella 5 chilometri, oltre a Benedetta Currenti e Camilla Depoli nella massacrante 10 chilometri”.

“Sono orgoglioso dei miei ragazzi – ha proseguito Cavallini – e di tutta la squadra dei Kids, che hanno spopolato a Maggiora, dimostrando tanta testa e tanto cuore, nonostante le difficoltà degli ultimi periodi tra restrizioni e paure”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà