Piacenza

Riduzione in schiavitù, chiesti 12 anni per gli imputati

17 dicembre 2012

Dodici anni di reclusione a testa per i cinque imputati a processo con le accuse di riduzione in schiavitù, sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. Li ha chiesti il pm Stefano Orsi della Direzione distrettuale antimafia di Bologna.

Il processo è il risultato di un’indagine della squadra mobile diretta da Stefano Vernelli della questura di Piacenza, compiuta due anni fa e che aveva portato alla luce un giro di prostitute nigeriane sottomesse con violenze, minacce e ricatti.

Una delle ragazze per essere costretta prostituirsi, era anche stata sfregiata. Le bastonate alle donne che osavano ribellarsi alla gang di sfruttatori, secondo gli accertamenti della mobile erano la regola.

Uno degli imputati è piacentino, gli altri sono nigeriani.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE