Omicidio: il Prefetto convoca subito il comitato per la sicurezza

05 Febbraio 2013

AGGIORNAMENTO DELLE 19 – Su richiesta del sindaco di Castelsangiovanni Giovanni Capelli, il prefetto di Piacenza Antonino Puglisi ha convocato per giovedì mattina alle 10 il comitato per l’ordine e sicurezza. La riunione si terrà in prefettura e vi parteciperanno i rappresentanti delle forze dell’ordine e delle istituzioni locali. Argomento: l’efferato omicidio che si è consumato a Castelsangiovanni. I residenti della zona hanno paura e non si sentono più al sicuro.

AGGIORNAMENTO DELLE 18
Le unghie della vittima potrebbero rivelare il dna degli assassini
Le unghie di Anna Boccenti potrebbero svelare il dna degli assassini. Dovranno passare almeno dieci giorni prima che siano resi noti i risultati degli accertamenti attuati dal Ris di Parma sugli elementi rinvenuti sulla scena del delitto. Ma le analisi effettuate sulle unghie della vittima potrebbero rivelare tracce biologiche dei suoi aggressori, così come le impronte rilevate dagli investigatori nell’appartamento della novantenne. Le indagini del Nucleo investigativo dei carabinieri di Piacenza proseguono con gli interrogatori che si stanno concentrando nella cerchia dei conoscenti di Anna Giuliana Boccenti. Gli investigatori stanno ricostruendo le abitudini di vita dell’anziana e stanno tentando di capire se qualche sconosciuto aveva avvicinato la vittima nei giorni precedenti all’omicidio.

AGGIORNAMENTO DELLE 12.30 – E’ morta per asfissia la 90enne trovata senza vita nella sua abitazione a Castelsangiovanni. La vittima ha riportato piccole fratture alla base del collo e lesioni al petto, alla schiena. Probabilmente l’assassino ha utilizzato il ginocchio per tenerla ferma. L’indagine è coordinata dal dottor Emilio Pisante secondo il quale è impossibile stabilire se vi fosse più di un aggressore nella casa. Secondo gli inquirenti c’era la volontà di ucciderla, nel senso che chi l’ha colpita ha usato molta energia. L’omicidio è avvenuto sicuramente durante la notte, ma è ancora difficile stabilire l’orario della morte. Al vaglio anche le testimonianze circa le urla udite dai vicini. Il sostituto procuratore Salvatore Cappelleri: “Massimo impegno sul caso, gli anziani vanno protetti”.

AGGIORNAMENTO DELLE 11.40 – Dalla casa dell’anziana uccisa non è sparito nulla di valore, i carabinieri indagano negli ambienti vicini alla donna, sono stati analizzati diversi elementi, quali il cuscino e il fazzoletto, secondo gli inquirenti è probabile che più di una persona abbia aggredito la donna.

AGGIORNAMENTO DELLE 11 – E’ in corso in questo momento l’esame autoptico per stabilire cause e modalità dell’omcidio che ha sconvolto Castelsangiovanni. Novella D’Agostini, il medico legale incaricato dalla Procura, sta effettuando l’autopsia sul corpo di Anna Giuliana Boccenti, la 90enne trovata morta ieri mattina nella sua abitazione. La donna era riversa sul letto con un fazzoletto sulla bocca. A fare la macabra scoperta la donna delle pulizie. Si tratterà di capire se la vittima sia stata soffocata. Proseguono a pieno ritmo le indagini dei carabinieri per rintracciare l’assassino. Sono stati sentiti anche i vicini di casa in particolare un uomo che avrebbe raccontato di aver sentito un urlo “lasciatemi stare” e poi un tonfo provenire dalla casa dell’anziana intorno alle 2 di notte.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà