Rebecchi Nordmeccanica, la grande vigilia. Conegliano, Barazza in forse

22 novembre 2013

20131122-170141.jpg

L’attesa è finita: Rebecchi Nordmeccanica si appresta ad affrontare la riedizione della finale scudetto della scorsa stagione con Imoco Conegliano. Al Palabanca, domani sera alle 20.30, le due squadre regine del volley femminile si sfidano in gara secca per la conquista della Supercoppa Italiana. Saranno 500 i tifosi veneti che invaderanno gli spalti del palazzetto biancoblu che si preannuncia ribollente.
Sarà la sfida tra il muro veneto e i martelli piacentini. Questa volta però, ci sarà anche Emylia Nikolova che nel corso della serie di finale della passata stagione, si procurò un grave infortunio al polso che la estromise dalla contesa. Problemi per Jenny Barazza: la centrale azzurra, nonostante una fastidiosa forma influenzale, dovrebbe essere della partita. Proprio come la schiacciatrice Valentina Tirozzi alle prese con un problema ad un piede in via di risoluzione. Rispetto alla scorsa stagione, Gaspari si ritrova tra le mani un roster ancor più competitivo: l’inserimento della regista californiana Carli Lloyd ha consentito un salto di qualità notevole e Conegliano è infatti ancora imbattuta in campionato, a tre punti dalle piacentine ma con una gara in meno disputata.
Dall’altra parte della rete c’è una Rebecchi Nordmeccanica in grande forma che schiererà il sestetto tipo, lo stesso uscito vittorioso dalla trasferta di Frosinone guidato da una straordinaria Van Hecke il cui ambientamento all’interno del gruppo di Caprara sembra del tutto completato.
Domani sera dunque, le luci del Palabanca tornano ad accendersi: per Piacenza una nuova possibilità per firmare un’altra pagina di storia del volley italiano.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE