Imu: Grillini sfiduciano Romersi.
Dosi “Chiedete le mie dimissioni”

14 dicembre 2013

GIIPIA0p012120131214

“L’assessore Romersi ha fatto scelte sbagliate sull’Imu e quindi va sostituito” – a parlare sono i tre consiglieri comunali del Movimento 5 stelle – Mirta Quagliaroli, Andrea Gabbiani, Barbara Tarquini – che annunciano fin da ora una mozione di sfiducia nei confronti dell’assessore al bilancio.
I grillini definiscono “Ingiustificabile il comportamento di Romersi in merito alla vicenda Imu: nonostante i nostri richiami alla corretta interpretazione di leggi e regolamenti, l’assessore ha colpevolmente continuato sulla strada che porterà i piacentini al pagamento dell’imposta. Come avevamo ampiamente anticipato in commissione e sostenuto in ben due consigli comunali, l’aliquota Imu che verrà rimborsata dallo Stato sarà solo quella base, il 4 per mille. Ma l’assessore Romersi, solo poche settimane fa, sosteneva il contrario. Come verbalizzato durante il consiglio comunale, ignorando il monito emerso dalle opposizioni, l’assessore al bilancio ha dichiarato che applicando nel 2013 l’aliquota al 4,8 per mille (la stessa del 2012) i piacentini non avrebbero pagato l’Imu prima casa”.
Durissima la replica del sindaco Paolo Dosi “Ricordo che il provvedimento è stato proposto da Romersi ma approvato all’unanimità dalla giunta perciò dovrebbero chiedere anche le dimissioni del sottoscritto. La decisione è stata presa proprio per tutelare i cittadini e condivisa con altri 2mila comuni italiani. A questo punto suggerisco ai rappresentanti del Movimento 5 stelle di chiedere “la testa” di altrettanti primi cittadini che hanno pensato di intraprendere quella strada per salvaguardare gli equilibri di bilancio in un momento estremamente difficile per i comuni”.

Pierangelo Romersi

Pierangelo Romersi

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE