Crescita esponenziale di lavoratori irregolari: da 26 nel 2012 a 774 nel 2013

7 febbraio 2014

guardia_finanza

L’incontro della Guardia di finanza con la stampa sulle attività del 2013 è stato l’occasione per fornire le linee guida che seguiranno i finanzieri nel 2014. Verrà consolidata e rafforzata la lotta all’evasione e all’elusione, ma si intende anche intensificare il contrasto agli illeciti in materia di spesa pubblica e incrementare l’attività di prevenzione e di repressione della criminalità economico-finanziaria e dei traffici illeciti. “Vogliamo tutelare i cittadini onesti” ha commentato il comandante Rosario Amato.

Periodiche anche le ispezioni per contrastare il lavoro in nero: “Il numero degli irregolari – ha spiegato Amato – è più che altro relativo alle cooperative, che a volte fanno da escamotage per dissimulare rapporti che in realtà sono di subordinazione”.
I numeri del 2013 sono in linea con il 2012, fatta eccezione proprio per il lavoro irregolare: nell’anno precedente erano 26 i casi riscontrati a fronte dei 774 scoperti nel 2013.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE