Val Trebbia

Addio ai tradizionali fuochi artificiali a Rivergaro: arrivano le lanterne rosse

12 settembre 2014

IMG_2491 (1)-800

Addio ai tradizionali fuochi artificiali a Rivergaro per lasciare spazio alle “lanterne cinesi”: è la novità più curiosa della nuova edizione della festa per la Madonna del Castello che quest’anno si allunga su tre giorni e si chiamerà “Intrecci di Settembre”.

Domani pomeriggio alle 19.30 sulla rive del Trebbia si inizia con lo spettacolo teatrale finale del City Camp in lingua inglese con i ragazzi delle scuole mentre dalle 21 in piazza Paolo si ballerà con le orchestre di liscio. Domani alle ore 15 partirà dalle rive la caccia al tesoro “fotografica” e con prove di abilità per finire alle 18.30 con un aperitivo musicale in piazza Paolo. Dalle 21, si svolgerà la processione della Beata Vergine del Castello dalla chiesa di Sant’Agata fino al Santuario mentre, mezz’ora più tardi, il pianista jazz Umberto Petrin si esibirà con Paolo Baldini alla Casa del Popolo nell’ambito dell’Appennino Folk Festival.

Domenica si raggiungerà il clou della festività, con l’attesissimo calcio balilla umano che avrà inizio dallo ore 10 sulle rive, seguito alle 12 dal pranzo all’InfoPoint organizzato da Tramballando: in entrambi i casi, il ricavato sarà devoluto all’Ematologia di Piacenza. Al pomeriggio, alle 16, in piazza Paolo esporranno gli Artigiani Creativi mentre dalle 18, sul parco del Trebbia, si esibiranno le band degli Hilloks e dei Sanyo. Alle 21, in piazza arriverà il festival Lultimaprovincia con lo spettacolo per tutta la famiglia “Viaggio organizzato plus” mentre alle 23.30 ci sarà il lancio, gratuito, delle lanterne volanti in collaborazione con lo Sci Club K88.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Trebbia

NOTIZIE CORRELATE