Minacce a un’addetta alle pulizie, dirigente a giudizio per stalking

25 novembre 2014

20141124-212519.jpg

«Mi ha detto che era un sindacalista e che se non avessi eseguito i suoi ordini mi avrebbe fatto perdere il posto». Questa, come ha riferito in aula, sarebbe solo una delle frasi “pesanti” rivolte a lei, addetta alle pulizie e dipendente di una cooperativa, dal dirigente di un’azienda dove la donna lavora tutti i pomeriggi. Ieri la vicenda per cui l’uomo è accusato di stalking è approdata in tribunale. L’uomo nega le accuse.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE