Gossolengo, in arrivo una nuova area verde nel Parco del Trebbia

21 maggio 2015

Panorama Parco del Trebbia - Gossolengo

Non solo “bitumifici”, ma anche una nuova area verde da inglobare nel Parco del Trebbia: alla cava di Molinazzo, a Gossolengo, un ex impianto di lavorazione della ghiaia ormai dismesso della società Inerti Trebbia è pronto per diventare un’oasi verde di 16 ettari con un lago e percorsi ciclopedonali. L’intervento sarà assoggettato a procedura di Valutazione d’Impatto Ambientale e l’area, una volta rinaturalizzata, sarà ceduta gratuitamente al comune di Gossolengo.

L’area compresa nel progetto presentato dalla Inerti Trebbia Srl si trova tra le località Ponte Nuovo e Rossia ed è inclusa all’interno del polo estrattivo n.8 di Molinazzo. Secondo il progetto, tutta l’area sarà bonificata con la realizzazione di una “macchia radura”, ossia una zona essenzialmente arida con pochi cespugli piantumati qua e là che ricreano l’ambiente naturale già presente lungo le rive del Trebbia. Al centro, invece, una nuova escavazione da 50mila metri cubi si trasformerà poi in un lago che sarà circondato da sentieri e da filari di alberi. Le attuali vecchie vasche di lavaggio della ghiaia, invece, sono ormai già state “assorbite” naturalmente nell’ambiente: ormai già ricche di acqua piovana e piante tipiche delle zone umide, saranno lasciate allo stato attuale senza bisogno di ulteriori interventi. Tutta quanta la zona sarà poi arricchita dalla creazione di sentieri ciclopedonali e la posa di cartellonistica.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE