Rivolta alle Novate: prima espulsione per un detenuto tunisino

11 Maggio 2016

LUN_7034 (1)

Dopo la rivolta nel carcere di Piacenza avvenuta domenica scorsa è scattato il primo provvedimento di espulsione internazionale del 2016 nei confronti di un tunisino di 32 anni recluso alle Novate dove l’uomo sta scontando una pena di 4 anni per spaccio di stupefacenti.

Sono in corso indagini da parte dell’ufficio immigrazione della Questura di Piacenza e della direzione distrettuale antimafia di Bologna per accertare un eventuale coinvolgimento del cittadino straniero nella sommossa che ha causato danni ingenti.

La dirigente dell’ufficio immigrazione Tiziana Buonomo ha spiegato che il personale dell’ufficio tiene costantemente monitorata la popolazione carceraria al fine di effettuare rimpatri. Complessivamente negli ultimi dodici mesi, sono stati disposti 45 accompagnamenti alla frontiera e 62 accompagnamenti in centri di accoglienza,  a carico di persone clandestinamente in Italia.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà