Il 19 luglio

Capotreno accoltellato, la Procura di Lodi: “Si è inventato tutto”

27 luglio 2017

Avrebbe mentito il capotreno che mercoledì 19 luglio aveva denunciato di essere stato accoltellato da un uomo di colore sul Regionale Trenord Piacenza-Milano delle ore 7. E’ quanto sostiene la Procura di Lodi. Il procuratore Domenico Chiaro ha spiegato che il caso è stato risolto in pochi giorni dalla polizia di Lodi, che con la Scientifica ha analizzato anche tutti i filmati delle telecamere delle ferrovie. L’uomo aveva raccontato di essere stato colpito alla mano da uno straniero, un africano, che alla richiesta di esibire il biglietto lo avrebbe ferito con un coltello. In base al suo racconto, l’aggressore era poi fuggito scendendo dal treno a Santo Stefano Lodigiano. Il capotreno deve rispondere delle accuse di calunnia e simulazione di reato.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE