Tumore al seno, nasce “Spoke” per il monitoraggio delle donne ad alto rischio

05 Febbraio 2018


Si chiama” Spoke” ed è una stella della costellazione Centro Salute Donna di barriera Torino (Ausl), diretto dalla dottoressa Rosella Schianchi, dove nel 2017 sono state viste per screening e visite di approfondimento 50mila donne. Il nuovo satellite nasce all’interno del principale servizio Ausl per monitorare le donne ad alto rischio di contrarre il tumore al seno, in particolare le donne con gene mutato.

“Da settembre 2012 a oggi – spiega la dottoressa Schianchi – abbiamo in carico circa 200 donne di cui risultano mutate geneticamente circa 10, mentre altre 50 donne risultano avere un profilo di rischio 3 senza mutazione genetica”.

A proposito, toccante e significativa la testimonianza dell’avvocato Romina Cattivelli, da 8 anni presidente dell’associazione Armonia: “Contro il mio “gene Jolie” ho scelto l’intervento preventivo”.

IL SERVIZIO E L’INTERVISTA SU LIBERTA’ IN EDICOLA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà