Dati Banca d'Italia

Riciclaggio, 382 segnalazioni sospette in un anno a Piacenza

9 aprile 2018

Sono state 382 le segnalazioni di finanziarie sospette di riciclaggio avvenute a Piacenza nel 2017, per un totale di 1.757 singole operazioni finite nel mirino. Riguardano il settore edile, il manifatturiero, servizi, commercio, intermediazione finanziaria e agroalimentare. Intenso anche lo scambio di bonifici della nostra provincia con i paradisi fiscali.

Lo rivela il report redatto dall’Unità speciale della Banca d’Italia-Uif, alla voce “Segnalazioni di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo”. Nel 2016 furono 468, dunque si registra un calo.

Nel complesso del 2017, sono state acquisite dall’Unità di informazione finanziaria per l’Italia 93.820 segnalazioni, con una riduzione del 7,2 per cento rispetto al 2016, connessa all’esaurirsi delle segnalazioni indotte dalla voluntary disclosure. In Emilia Romagna le segnalazioni dello scorso anno sono state 6.338.
La provincia di Bologna è in crescita, con 1.502 segnalazioni, poi Modena con 991, Reggio Emilia con 830, Parma con 804, a Rimini 622, a Forlì 482, a Ravenna 470, a Piacenza 382 e a Ferrara 255.

IL REPORT DELLA BANCA D’ITALIA

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE