Insospettabile sessantenne in manette

Nasconde un gps sull’auto della ex per seguirla ovunque: bancario arrestato per stalking

19 ottobre 2018

Un insospettabile bancario sessantenne è stato arrestato dalla polizia municipale di Piacenza per atti persecutori nei confronti della ex compagna, una piacentina di 38 anni. Finita la relazione, l’uomo ha iniziato a tormentarla, tenendola sempre sotto controllo, scattandole foto e arrivando anche a posizionare un dispositivo gps sull’auto della donna per poterla seguire ovunque. Quando se ne è accorta, ha presentato denuncia alla sezione di Polizia giudiziaria della Municipale, che ha iniziato a farle una invisibile scorta fino a lunedì sera, quando ha bloccato il sessantenne mentre pedinava la ex, uscita per portare a spasso il cane. Per l’uomo sono scattate le manette con l’accusa di stalking. Ieri, giovedì 18 ottobre, il 60enne è comparso davanti al giudice per le indagini preliminari, che ha disposto gli  arresti domiciliari.

“Nell’udienza è stato chiarito che il mio assistito non ha mai avuto atteggiamenti pericolosi, minacciosi o violenti nei confronti della donna”, ha sottolineato il difensore.

TUTTI I DETTAGLI SUL QUOTIDIANO LIBERTÀ IN EDICOLA

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE