Bancario 60enne

Gps sull’auto della ex per seguirla: condannato a un anno e otto mesi

7 ottobre 2019

Per sapere dove andava la sua ex si era avvalso anche di un gps e per seguirla utilizzava un cellulare con una sim intestata a un uomo con il quale la donna di 38 anni aveva avuto una relazione. L’autore del gesto, un 60enne bancario piacentino, era stato arrestato nell’ottobre 2018 per stalking e sostituzione di persona. Oggi, lunedì 7 ottobre, il 60enne è stato condannato a un anno e otto mesi di pena e al risarcimento di 8mila euro per la 38enne e 3.500 per l’uomo al quale aveva sottratto i dati anagrafici.
La relazione tra i due era durata alcuni mesi ma lui non si era mai rassegnato alla decisione di lei di interromperla.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE