Solidarietà

Donazioni al reparto di Immunogenetica: “Grazie alpini”

19 ottobre 2019

La solidarietà ha fatto conoscere al mondo gli alpini italiani e non a caso, la prima tappa del presidente nazionale dell’Ana Sebastiano Favero, in città per il Raduno del Secondo Raggruppamento, è stata al laboratorio di Immunogenetica dell’ospedale di Piacenza per vedere di persona le donazioni delle penne nere.

Nel 2012 gli alpini donarono al reparto una borsa di studio, nel 2013 un frigorifero dove conservare le provette e nel 2017 una centrifuga del valore di 4.500 euro per l’analisi degli anticorpi anti-HLA, richiesti dagli ematologi per quei pazienti che necessitano di trapianto del midollo osseo.

“Ringraziamo gli alpini per la loro puntualità – ha dichiarato Angela Rossi, responsabile del reparto di immunogenetica e manipolazione di cellule emopoietiche – per il fatto che sono concreti, che a poche parole passano velocemente a molti fatti”.

Favero, accompagnato dal presidente del Collegio dei revisori dei conti Roberto Migli e dal presidente sezionale Roberto Lupi ha chiarito come “condivisione e solidarietà siano parte dei valori degli alpini, in questo caso svolti con ancora più piacere per il lavoro che svolge questa unità dell’ospedale, ottenendo risultati concreti che possono salvare vite e aiutare chi ne ha bisogno”. Un ringraziamento sincero, come sottolineato dal direttore sanitario dell’Asul Guido Pedrazzini: “Poche cerimonie e tanta schiettezza”.

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE