Il processo

Schiaffi e pentimenti, un amore controverso finisce in tribunale

6 dicembre 2019


“Io volevo che lui mi sposasse, il nostro è stato un amore molto travagliato, da quando lui è in carcere io ho provveduto ad inviargli denaro e indumenti”.

Una settantaduenne piacentina ha raccontato anche con queste parole la storia d’amore finita ieri in tribunale con un’accusa per stalking, atti persecutori, a carico del suo ex compagno di 65 anni.

Una storia iniziata attraverso Facebook che però è finita in un’aula di Tribunale. “Lui era l’uomo più carino e premuroso del mondo. Ma a volte improvvisamente non so che cosa gli pigliava”. L’imputato ha negato ogni accusa ammettendo di aver dato uno schiaffo una volta alla signora e di averle lanciato un cuscino nel corso di una banale lite.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE