Castel San Giovanni

Lavoro retribuito al posto dei contributi: la novità proposta dal Comune

12 febbraio 2020

Lavoro retribuito al posto dei contributi comunali. È l’idea alla base di un nuovo progetto sperimentale che in questi giorni è allo studio degli operatori dei servizi sociali di Castel San Giovanni. Il progetto interesserà le persone indigenti, quelle che ricevono dal comune contribuiti quali i voucher sociali. Si tratta cioè di buoni tramite cui è possibile acquistare beni di prima necessità in negozi che sono convenzionati con l’ente pubblico locale. Al posto di questi contributi, destinati alle famiglie più bisognose, l’amministrazione ha allo studio una misura alternativa: l’assunzione, da parte ad esempio di cooperative, di persone segnalate dai servizi sociali perché in stato di necessità. Queste persone potrebbero avere l’opportunità di lavorare per determinati periodi di tempo tramite contratti di lavoro occasionale. I datori di lavoro, in cambio, riceveranno un contributo dal comune a copertura dei costi.

I DETTAGLI SUL QUOTIDIANO LIBERTÀ IN EDICOLA 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val Tidone

NOTIZIE CORRELATE