Coronavirus

Caccia al saturimetro nelle farmacie piacentine: “Esauriti ormai ovunque”

26 marzo 2020

Anche nelle farmacie piacentine è scattata la caccia al misuratore di ossigeno. L’apparecchio portatile – chiamato “saturimetro” – risulta ormai introvabile in quasi tutti i punti vendita sanitari: si tratta infatti di uno strumento semplice ma al tempo stesso vitale, come spiega la dottoressa Annalisa Capitelli della farmacia Andena di Rivergaro, che permette di verificare il livello di ossigenazione nel sangue e quindi il corretto funzionamento dei polmoni. In altre parole – chiarisce l’esperta – consente di “controllare un valore importante per valutare l’andamento di una potenziale patologia da Covid-19”.

“Oltre a mascherine, guanti e gel disinfettanti – racconta la dottoressa Capitelli – le persone desiderano acquistare i saturimetri, dispositivi maneggevoli e facilmente utilizzabili anche a casa. Purtroppo, però, sono finiti ovunque, oppure sono disponibili a prezzi folli. Agli inizi di aprile dovrebbero arrivare nuove forniture”.

Alcune farmacie sono state rifornite nelle ultime ore e molti strumenti sono già stati acquistati.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Val Trebbia