Giunta Barbieri

“Il cimitero per animali non sorgerà a San Bonico. Si valutano altre opzioni”

24 aprile 2020

Il cimitero per animali d’affezione non si farà a San Bonico perché non c’è interesse pubblico né sussistono i presupposti tecnici. Per tale motivazioni, la Giunta Barbieri ha inteso dare mandato, con propria delibera, al dirigente del servizio pianificazione urbanistica e ambientale di avviare il procedimento di revoca della determinazione dirigenziale che, facendo seguito alla scelta della commissione esaminatrice, accoglieva la manifestazione di interesse di un soggetto privato interessato alla realizzazione e gestione del cimitero degli animali in quell’area.

“La delibera di Giunta che ha approvato gli indirizzi per la definizione dell’avviso pubblico finalizzato a raccogliere le manifestazioni di interesse – sottolinea il sicesindaco Elena Baio – sanciva espressamente che l’eventuale accoglimento delle proposte pervenute era subordinato a una valutazione da parte dell’amministrazione, alla luce di motivazioni di interesse pubblico”.

“La proposta in particolare ha provocato – prosegue – una forte opposizione da parte della popolazione della frazione, anche attraverso una specifica raccolta di firme, determinando le ragioni concrete e motivate per disporre la revoca per sopravvenienza di ragioni di interesse pubblico”.

“Nelle linee di mandato dell’amministrazione Barbieri – sottolinea Baio – è espressamente indicato l’obiettivo della realizzazione di un cimitero per animali d’affezione in città e, quindi, la revoca di questa procedura certo non presuppone l’abbandono dell’idea, su cui stiamo comunque costantemente lavorando”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza