Negozi

Ripresa lenta dopo il lockdown. Commercianti divisi sui saldi ad agosto

15 luglio 2020

E’ un bilancio in chiaroscuro quello tracciato dai commercianti piacentini rispetto all’andamento delle attività dopo il lockdown. C’è chi ha ripreso alla grande e chi sta facendo i conti con una crisi senza precedenti. Il Coronavirus ha messo in ginocchio numerosi negozi e qualcuno non ha neppure riaperto i battenti. I titolari sono divisi anche sulla questione legata allo slittamento dei saldi, in Emilia Romagna, al 1 agosto. “Per me dovevano iniziare a maggio per incentivare i clienti ad acquistare – spiega il titolare di un negozio da uomo su Corso Vittorio Emanuele – la situazione è molto pesante”. Gli fa eco un altro commerciante: “Va molto male e c’è incertezza sul futuro”. Ma non tutti la pensano così, sono soprattutto le commercianti donne a sprigionare ottimismo, sembra infatti che lo shopping al femminile abbia più presa: “Pensavamo peggio e invece abbiamo recuperato discretamente, ovviamente non abbiamo i guadagni dell’anno scorso ma non ci lamentiamo”. Qualcuno ha lavorato anche durante la chiusura grazie ai social: “Non mi sono persa d’animo, cercando di incentivare la mia attività sul web e fornire un servizio costante alle clienti – spiega la titolare di un negozio per bambini”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE