Saldi, i negozianti piacentini: “Fra i clienti prevale l’incertezza”

15 Agosto 2020

“Aspettiamo”. Sembra un’attesa logorante quella dei negozianti piacentini, in cui la fiducia non può venire meno: “Speriamo che le prossime settimane siano migliori, che i clienti tornino a fare acquisti”. È più o meno questa l’opinione comune dei commercianti del centro storico dopo due settimane dall’inizio dei saldi. “Gli affari vanno molto male – commenta l’esercente Franco Cavanna – c’è poca gente in giro. E i soldi nelle tasche sono ancora meno”. Dopo l’emergenza Covid, in tutta l’Emilia Romagna la stagione degli sconti è stata posticipata di un mese rispetto al passato. “Il periodo di saldi ha portato a qualche lieve vendita in più – dice Laura Leonardi – ma regna comunque un clima di assoluta incertezza, che spaventa le persone. È un momento di sacrificio, in cui magari i clienti sono più consapevoli degli articoli che scelgono”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà