Pigazzano

Vandali sfondano la porta del campanile. Il diacono: “Chiediamo rispetto”

3 settembre 2020


Per due volte nel giro di poche settimane, la porta d’accesso della torre campanaria di Pigazzano è stata sfondata e il diacono, don Emilio Boledi, ha dovuto chiedere aiuto a un amico alpino, Gian Franco Bertuzzi, per la riparazione dell’ingresso. La parrocchia non è nuova ad atti vandalici, già in passato infatti, era stato manomesso l’impianto elettrico. Don Emidio (lo scorso anno era stato premiato come Alpino dell’anno) chiede rispetto per un luogo sacro: “La gente sale sulla terrazza come se fosse una piazza qualunque, ma quello è il sagrato della chiesa di Pigazzano. La mattina troviamo bottiglie di birra e vino, bicchieri, mozziconi di sigaretta. Chiediamo solo rispetto”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE