Via Colombo

Bar Leo chiuso per cinque giorni: “Pregiudicati tra la clientela”

18 settembre 2020

Terzo bar chiuso dalla polizia in via Colombo nel giro di pochi giorni: dopo il bar Guenrica e il Baraonda, gli agenti hanno fatto visita questa mattina, 18 settembre, al bar Leo, che dovrà abbassare le saracinesche per cinque giorni.

“Pericolosità sociale scaturita dall’assembramento costante di persone con precedenti penali, che va a gravare sulla situazione già delicata di via Colombo concorrendo ad alimentarne il degrado”. Questa la motivazione con la quale il questore di Piacenza, Filippo Guglielmino, ha notificato la chiusura del locale.

 Il bar Leo (già chiuso dalla questura per analoghi motivi nel febbraio dello scorso anno), così come altri esercizi di via Colombo, era stato spesso attenzionato dalla polizia negli ultimi mesi. Nel corso di diversi controlli interforze era stata riscontrata la presenza in questo bar di persone con vari precedenti penali per: rapina, furto, spaccio, minacce estorsione e resistenza a pubblico ufficiale. In un caso era stato accertato un assembramento contrario alle normative anti Covid-19. In particolare, sotto il dehor antistante il bar, la polizia aveva trovato una ventina di persone che non avevano osservato le misure di distanziamento antivirus e senza mascherine protettive. In sostanza, secondo la polizia, la gestione del bar Leo avrebbe contribuito ad aggravare la situazione di via Colombo zona di per sé già a rischio.

Dall’ufficio di gabinetto della questura è stato fatto sapere che l’intera area compresa fra barriera Roma e via Colombo continuerà ad essere controllata con la massima attenzione dalla polizia. Lo scopo sarà quello di prevenire e contrastare in questa area cittadina reati legati alla microcriminalità.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE