Emergenza senzatetto: pronti quattro posti nei locali dei Pendolari

26 Gennaio 2021

Il distanziamento sociale ha imposto la riduzione dei letti al Rifugio Segadelli di Piacenza che sono passati da dieci a cinque. Ogni giorno, la Ronda della Carità che gestisce il centro di accoglienza per senzatetto si trova costretta a negare l’accesso a diverse persone in difficoltà. Da domani, mercoledì 27 febbraio, altre quattro persone potranno trovare accoglienza nei locali messi a disposizione dall’Associazione Pendolari Piacenza. La stanza, di proprietà del Comune di Piacenza ma da anni in gestione all’Associazione Pendolari, si trova sopra al Rifugio Segadelli vicino alla stazione ed è stata concessa alla Ronda della Carità per sei mesi rinnovabili fino a fine emergenza.
Acer si è occupata della ristrutturazione dei locali nei quali è stato installato il riscaldamento che prima mancava e sono stati tinteggiati i muri.

“Oggi per noi è un giorno molto felice – ha dichiarato Gianni Bonadè, responsabile della Ronda della Carità – dobbiamo ringraziare l’Associazione Pendolari che ci ha concesso di poter accogliere altre persone che hanno necessità in questo periodo freddo e reso ancora più difficile dall’emergenza sanitaria”.

“Siamo contenti di poter dare il nostro contributo per l’emergenza, ci sembrava un gesto doveroso, è il minimo che possiamo fare” ha dichiarato Mauro Braghieri presidente dell’Associazione Pendolari Piacenza.

“Questo è un ottimo esempio di sinergia tra pubblico e privato. Per il futuro possiamo valutare di mantenere questi posti per il rifugio Segadelli e magari trovare una nuova sede per l’Associazione” ha aggiunto l’assessore ai Servizi sociali Federica Sgorbati.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà