Lutti e solitudine. “Fatevi aiutare, abbiate fiducia nei percorsi di gruppo”

19 Febbraio 2021

Perdere una persona cara e ritrovarsi soli. Una condizione che riguarda purtroppo tanti piacentini, soprattutto dopo l’anno devastante della pandemia. Il Covid, oltre ad aver provocato sofferenza, ha anche reso difficili i rapporti sociali e questo acuisce ulteriormente la condizione di disagio. Conoscere persone che stanno vivendo la stessa situazione e confrontarsi può aiutare a guardare al futuro con più speranza. L’associazione La Ricerca insieme alla Diocesi di Piacenza Bobbio ha lanciato due percorsi di auto mutuo aiuto, uno dedicato a chi ha subito un lutto e l’altro ai caregiver che si occupano ogni giorno di persone malate o non autosufficienti e vivono una condizione di stress. Gli incontri sono gratuiti.

I primi gruppi sono pronti a partire ma gli organizzatori hanno la certezza che tante persone non abbiano contattato l’associazione per timore di aprirsi agli altri. Le persone che si sono iscritte al percorso per l’elaborazione del lutto sono donne e uomini con un’età media di 50 anni mentre a quello per cargiver partecipano donne con un’età media di 55/60 anni che si prendono cura di persone anziane.
“Vogliamo incoraggiare le persone a partecipare agli incontri – hanno dichiarato Itala Orlando e Anna Papagni, rispettivamente direttore e responsabile dei gruppi di auto mutuo aiuto dell’associazione La Ricerca -, i gruppi sono uno spazio sicuro, si crea un clima di fiducia e ci si aiuta reciprocamente”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà