Mette la firma del cliente sul contratto di luce e gas: denunciato

28 Marzo 2021

Mette la sua firma al posto del cliente per “chiudere” il contratto a sua insaputa. Ma messo alle strette dai carabinieri ha ammesso subito le sue responsabilità e si è autodenunciato. È finito nei guai un 38enne cremonese che si occupa della vendita di contratti luce e gas per un’azienda privata: dopo aver tentato di proporre un contratto in un’abitazione di San Nicolò, se l’è dovuta vedere con i militari che lo hanno denunciato per sostituzione di persona.

Secondo quanto ricostruito l’uomo, aveva proposto due nuovi contratti – uno per l’energia elettrica e uno per il gas – ad un residente di San Nicolò. Peccato che a firmare il contratto a penna non sia stato il cliente ma lo stesso venditore. Un’anomalia di cui il proprietario dell’abitazione si è accorto solo in un secondo tempo, al momento di fare le volture per dare la casa in affitto. Così la faccenda è finita sulla scrivania dei carabinieri che hanno così contattato e sentito il venditore.

“Le firme le ho messe io, ma per velocizzare la pratica, visti questi tempi di pandemia”, avrebbe spiegato il cremonese ai militari. Una confessione che gli è così costata una denuncia.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà