San Nicolò, la malattia ha spento il sorriso di Alessia, giovane “mamma coraggio”

11 Aprile 2021

San Nicolò è sotto choc dopo la prematura scomparsa, a soli 34 anni, di Alessia Cosentino, una “mamma coraggio”. Arrivata da Palermo quattro anni fa con il marito Vincenzo Baiamonte, carabiniere nella locale stazione di via Agazzano, nel giro di poco tempo, si era creata amicizie ed era benvoluta da tutto il paese.

Quando rimase incinta la seconda volta, ad Alessia venne diagnosticato un tumore al seno. La situazione apparve subito grave: le cure potevano danneggiare il feto. Dall’ospedale di Piacenza la indirizzarono a Milano, all’Istituto europeo di oncologia.
“Sei mesi fa è nata la sua seconda bambina – spiega un’amica – è sana e tutto pareva andato per il meglio. Hanno operato Alessia e sembrava un lieto fine. Invece la malattia non ha perdonato. E’ peggiorata e nel giro di pochi mesi ci ha lasciati. Siamo tutti addolorati e sconvolti. Non lo meritava, dopo il coraggio e la forza d’animo con cui ha affrontato la situazione”.
I funerali di Alessia Consentino si sono tenuti a Palermo, ma una messa in suo ricordo è stata celebrata venerdì 9 aprile nella chiesa di San Nicolò.

 

 

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà