Vìola più volte le prescrizioni dell’autorità giudiziaria, operaio riportato in carcere

28 Luglio 2021

E’ stato riportato in carcere un operaio 37enne originario del Marocco e residente a Piacenza, coniugato, ritenuto responsabile di traffico di sostanze stupefacenti.

L’uomo era stato arrestato nell’ottobre 2020 in seguito a una indagine in materia di reati nel settore degli stupefacenti condotta dai carabinieri di Bobbio, e successivamente posto ai domiciliari. Dopo una serie di violazioni alle prescrizioni imposte dal giudice, non ultima una situazione di tensione in ambito familiare, il tribunale di Sorveglianza di Reggio Emilia ha disposto la sospensione della misura cautelare degli arresti domiciliari e il ripristino della misura della custodia in carcere.

E’ stato quindi prelevato dall’abitazione dove era ai domiciliari e condotto alla casa circondariale “Le Novate” a disposizione dell’autorità giudiziaria.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà