Tigrai, rubate piante del frutteto delle case popolari. Telecamere in arrivo

29 Ottobre 2021

Quarantadue piante del frutteto sociale del Tigrai, il palazzone popolare Acer di via XXI Aprile a Piacenza, sono state rubate nella notte tra mercoledì 27 e giovedì 28 ottobre. Noccioli, sanguinelli, meli di 90 centimetri di altezza già messi a dimora e piantine di mirtilli sono state asportate con un sapiente lavoro di vanga e fatte sparire.  Ad accorgersene è stata ieri mattina un’operatrice che ha immediatamente avvisato la sede di via XXIV Maggio. Davanti si è trovata l’area piena di buche vuote, soprattutto lungo il suo perimetro dove erano stati messi a dimora gli alberi più grandicelli. Nel pomeriggio non è rimasto che fare denuncia ai carabinieri. Il danno economico è di circa 1.500 euro più la riparazione della rete che dà sulla ferrovia. Quello etico-morale molto più grave.

Le piante facevano parte del progetto del frutteto sociale presentato da Acer lo scorso mese di marzo e partito da poche settimane.

Alberi e piante da frutto rientrano nell’appalto che Acer ha con la società che cura il verde nelle case popolari ed erano state regalate appositamente per il progetto. Nonostante l’odioso incidente di percorso l’intenzione è di procedere comunque, ma, prima di ripiantumare verrà installata una telecamera.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà