L’assessore Zandonella dopo l’aggressione: “A Piacenza servono militari in strada”

02 Novembre 2021

Dopo l’aggressione di ieri notte da parte di un egiziano con un coltello in piazza Cavalli – l’ennesimo episodio di insicurezza in centro storico – l’assessore alla sicurezza Luca Zandonella interviene per chiedere un supporto concreto al governo nazionale: “L’amministrazione comunale ritiene doverosa un’attenzione speciale del ministero dell’interno a Piacenza in seguito agli ultimi fatti di cronaca, a partire dallo schieramento dei militari in strada per controllare vie, piazze e luoghi pubblici della città”.

Quanto accaduto ieri, nella serata di Halloween, assume un contorno a tratti terrificante: un egiziano, pregiudicato e clandestino, ha tentato di aggredire con un coltello prima un poliziotto per poi scagliarsi contro un operatore ecologico di Geocart, il quale è riuscito a cavarsela da guai ben peggiori grazie al portafogli che ha bloccato la lama. L’uomo è stato bloccato e arrestato da quattro agenti di polizia e due carabinieri.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2022 Editoriale Libertà