Libertà, un anno di iniziative: dalla solidarietà all’ambiente, dal turismo ai podcast

25 Dicembre 2021

Un anno di solidarietà targato Editoriale Libertà. Anche nel 2021 il nostro Gruppo ha voluto dare un aiuto concreto ai piacentini, donando svago insieme ad aiuti e informazione.

Una mano alla comunità
L’inizio dell’anno è stato segnato dalla campagna “Libertà per Piacenza”, varata poco prima del Natale 2020 , con donazioni dirette ai due hospice del territorio e alla Caritas diocesana: 38mila euro (dei quali 10mila donati dalla Fondazione Donatella Ronconi ed Enrica Prati). Un gesto ed un impegno importanti, mantenuti anche quest’anno, con le felpe realizzate da Australian e vendute da Bulla Sport, che hanno permesso di raccogliere e donare agli hospice altri 20mila euro.

L’impegno per il nostro territorio
In primavera è stato varato “Scopripiacenza”, il portale turistico dedicato a Piacenza e alle sue bellezze che, con il “portale gemello” Comprapiacenza.it vuole mettere in luce tutte le potenzialità della nostra provincia, promuovendo e facendo conoscere le opportunità del nostro territorio ai turisti che cercano una meta nuova ed interessante da visitare. Qui vengono raccontati i luoghi più belli di Piacenza, le storie delle sue eccellenze culinarie e delle sue aziende enogastronomiche, gli eventi che animano città e paesi. Tanti anche i video presenti su Scopripiacenza (tra i quali la webserie in nove puntate realizzata espressamente per il portale, “Il filo rosso”).

Video a cui si aggiungono quelli trasmessi da Telelibertà, ovvero i filmati sul territorio realizzati con il gruppo foto e video “La Fenice”, e in particolare con Roberto Salini, impegnato a percorrere e far conoscere agli spettatori i “Sentieri piacentini”.

Tutela dell’ambiente
Continua e si fa sempre più concreto l’impegno per l’ambiente, per aiutare non solo la città, ma soprattutto per stimolare i piacentini a tutelare la natura e a considerare l’importanza dell’impegno quotidiano di ciascuno per vincere questa battaglia epocale.

Lo hanno dimostrato gli incontri di “Puliamo Piacenza”, organizzati in collaborazione con Legambiente e Plastic Free, sia in città che in provincia: tanti piacentini, sia giovani che adulti, hanno partecipato alle giornate di pulizia, “toccando con mano”, è proprio il caso di dirlo, l’inciviltà di coloro che hanno consapevolmente deciso di sporcare ed inquinare, talvolta anche in modo irrecuperabile, un patrimonio collettivo preziosissimo. Sulla scia di questo impegno sono nate altre iniziative, più trasversali ancora, che strizzano l’occhio al mondo di domani.

Da luglio i lettori e gli utenti di Libertà e Liberta.it hanno potuto accedere a contenuti diversi, incentrati su sostenibilità, digitale e innovazione: l’iniziativa “Green Future” produce ogni giorno contenuti incentrati proprio su queste tematiche, sul sito web e sui social di Editoriale Libertà, che ogni lunedì vengono adattati per la versione cartacea del quotidiano. Notizie attuali, fresche, dal respiro sia locale che internazionale, per capire in che modo il nostro mondo sta cambiando e quali sono i fattori che impattano sulla nostra vita; ma soprattutto quali cambiamenti possono ancora essere nelle nostre mani.

Argomenti importantissimi anche per le aziende e per le imprese, che sempre più numerose guardano alla sostenibilità come un traguardo da raggiungere all’interno delle proprie mura, e da “esportare” con i propri prodotti e servizi.

Con questa consapevolezza nasce il Corso Executive su “Digitale, innovazione e sostenibilità”, promosso da Fondazione Donatella Ronconi ed Enrica Prati, Altrimedia ed Editoriale Libertà, con Altis, Alta Scuola Impresa e Società dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e MIP, la Business School del Politecnico di Milano.

Per la prima volta tre eccellenze nella formazione e del territorio collaborano per attuare un corso importantissimo per ogni professionista, manager o imprenditore che voglia imparare a leggere e soprattutto guidare il cambiamento delle imprese in un periodo di transizione così particolare come quello di oggi.

Si partirà a marzo 2022, per 20 giornate di formazione sia in aula che presso aziende di altissimo livello, anche al di fuori della provincia di Piacenza.

Far giocare anche i più piccoli
Con l’autunno è tornato il gioco “Che Classe”, giunto alla quinta edizione: Editoriale Libertà ancora una volta ha confermato la propria presenza al fianco delle scuole e, soprattutto, delle giovani generazioni della provincia, mettendo in palio materiale scolastico per le attività in aula.

Più vicini alle persone
Futuro e passato, bit e piombo, si fondono nei quasi 140 anni di storia e di cronaca digitalizzata, grazie all’archivio storico di Libertà, consultabile gratuitamente dalla primavera scorsa, dalla prima edizione del 1883 fino agli anni più recenti. Un lavoro di enorme importanza per il territorio e portato a termine con grande passione grazie alla collaborazione con la Biblioteca Passerini Landi.

Un’iniziativa editoriale molto apprezzata è stata l’istituzione della rubrica periodica “Il notaio risponde” a cura del Collegio di Piacenza, che tratta temi di interesse generale e che a volte non trovano spazio nella cronaca di tutti i giorni.

Telelibertà vicina ai piacentini
Anche Telelibertà è come sempre impegnata a “parlare chiaro” ai piacentini: quest’anno ha iniziato a farlo con il format “Star Bene”, un contenitore dove tematiche mediche a volte complicate sono spiegate al pubblico in maniera semplice e comprensibile, grazie all’intervento di esperti di ogni settore. Ma c’è spazio anche per il volto più “professionale” di Piacenza, quello legato alle aziende, spesso di famiglia, che hanno costruito in decenni la propria fama e, con essa, l’immagine di Piacenza nel mondo. La rubrica è “Vite d’impresa”, pubblicata periodicamente tra le pagine del quotidiano: l’intento è quello di raccontare realtà aziendali solide, innovative, parlare di chi si cela dietro al nome di una famiglia e dare un volto, ovviamente piacentino, a queste realtà così importanti.

Sempre più digitale
Quest’anno www.liberta.it ha affrontato un deciso “cambio di look”: più semplice da navigare, il sito appare anche più chiaro, meglio organizzato, e con tanti contenuti ora maggiormente “a portata di click”. Una piccola ma importante rivoluzione, apprezzata dagli utenti che hanno gradito soprattutto il rinnovamento della user experience da dispositivi mobili.

Editoriale Libertà si è anche lanciata nel mondo dei Podcast, il media in maggiore ascesa in questo periodo. I giornalisti di Libertà, Telelibertà e Liberta.it si sono messi al microfono e hanno deciso di parlare delle proprie esperienze, dei propri pensieri, ma soprattutto del nostro territorio.

La Fondazione Donatella Ronconi ed Enrica Prati
Primo e più importante cambiamento da ricordare, per l’Editoriale, è certamente quello che riguarda la Fondazione Donatella Ronconi ed Enrica Prati: nata nel 2019 come strumento per assicurare un futuro all’Editoriale e preservarlo come bene della collettività, la Fondazione da luglio 2021 controlla congiuntamente a Donatella Ronconi il 100% delle società del Gruppo Editoriale. Un passaggio storico, e importante, per ciò che significa e significherà per la città di Piacenza, da sempre legata in maniera affettuosa alla sua “Libertà”.

Insomma, Editoriale Libertà tira le somme di un anno ricco di novità e iniziative importanti, e già oggi sposta lo sguardo verso un 2022 ancora più intenso.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà