Incidente a Croara, morì l’amico in auto con lui. Patteggia quattro anni

23 Giugno 2022

Ha patteggiato una pena di quattro anni, più la revoca della patente, l’automobilista ventenne ritenuto responsabile della tragedia della strada che costò la vita al 18enne Francesco Bonvicini di Cadeo, morto in ospedale dieci giorni dopo l’incidente. La notte tra il 20 e il 21 agosto del 2021 a Croara di Gazzola il ragazzo era su un’auto guidata dal ventenne. Con loro anche due ragazze. Dopo il decesso, l’automobilista venne indagato per omicidio stradale, lesioni colpose e per essere stato alla guida sotto l’effetto dell’alcol. 

La pena è frutto dell’accordo tra il pubblico ministero Emilio Pisante, che ha coordinato le indagini dei carabinieri di Bobbio, e l’avvocato Matteo Dameli, difensore dell’imputato.

L’accordo tra le parti è stato accolto ieri mattina dal giudice Gianandrea Bussi.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà