Rivergaro, rimpatriata delle Basuline: la prima squadra femminile della provincia

20 Agosto 2022

Esattamente in questi giorni, il giorno di San Rocco di 56 anni fa, scendevano in campo a Travo per il loro esordio sul campo da calcio, con due gol rifilati all’avversario e la loro porta rimasta inviolata. E ancora oggi la squadra delle “Basuline” si è ritrovata lì dove tutto è cominciato, a Rivergaro: il gruppo che nel 1966 diede vita alla prima formazione di calcio femminile della provincia (e forse anche in Italia) ha voluto fare una rimpatriata a sedici anni dall’ultimo incontro “amarcord”.

Grazie all’idea dell’ex giocatrice Angela Bertuzzi (figlia “d’arte” di Giovanni, storico giocatore del River), subito raccolta da una fan del gruppo come Lucia Ferri, nei giorni scorsi un angolo del ristorante Caffè Grande si è tinto di bianco-verde, come i colori sociali del River: dai gadget agli striscioni, fino alle tovagliette regalo con le stampe delle vecchie foto di squadra, niente è stato lasciato al caso. E subito, durante la cena, è stato un bagno nei ricordi di quell’estate fantastica quando bastava una buona idea per creare qualcosa di magico, tanto da suscitare anche l’interesse della Rai per le riprese.

La squadra femminile nacque attorno al circolo “Al Basul” (una specie di pro loco ante litteram) che per finanziarsi pensò bene di organizzare una serie di partite “in rosa”.

FOTO GALLERY DI PIETRO ZANGRANDI

© Copyright 2022 Editoriale Libertà