“Serve un ingresso sicuro”: genitori disegnano zebre davanti alla scuola

26 Ottobre 2022

Zebre disegnate con il gesso sull’asfalto. La protesta è stata messa in atto da un gruppo di genitori degli alunni della scuola Mazzini di Piacenza. Questa mattina, mamme e papà si sono presentati davanti all’ingresso di piazza Cittadella e, muniti di gessi bianchi, hanno disegnato gli animali al posto delle strisce di attraversamento pedonale con la scritta “zebra crossing”. L’obiettivo della manifestazione è quello di ottenere un ingresso più sicuro.

“Più volte abbiamo richiesto al Comune di realizzare le strisce pedonali per un attraversamento in sicurezza davanti al cortile di ingresso della scuola visto che c’è un transito continuo di auto e pullman – spiegano i genitori -. Un’alternativa è quella chiudere la strada il tempo necessario per l’ingresso e l’uscita dalle lezioni oppure riaprire l’ingresso nella via laterale. Finora non siamo stati ascoltati così abbiamo disegnato simbolicamente le zebre per far sentire la nostra voce”.

Nel pomeriggio, l’assessore alla Manutenzione, Matteo Bongiorni ha effettuato un sopralluogo davanti alla scuola con i tecnici dell’Ufficio Viabilità del Comune di Piacenza, di Tempi Agenzia e di Seta.

“Ravvisata la necessità – sottolinea Bongiorni – c’è la massima e piena disponibilità a provvedere alla predisposizione delle strisce pedonali, tenendo però presenti, prioritariamente, le questioni di sicurezza viabilistica che riguardano tutta la zona in questione. Per opportuna informazione, lì affiorano le strisce gialle temporanee che furono realizzate, credo nel 2015, in occasione del cantiere di sistemazione degli spazi antistanti l’ex biglietteria; le stesse furono cancellate a fronte della nuova perimetrazione degli stalli delle fermate degli autobus, poiché è chiaro che le strisce non possono intersecare le aree di manovra dei mezzi. Per questo – aggiunge l’assessore – va rivista la disposizione degli spazi, coniugando le diverse esigenze e cercando, naturalmente, di tutelare soprattutto la sicurezza dell’utenza pedonale. Con Tempi Agenzia e Seta stiamo compiendo alcune verifiche proprio in materia di sicurezza e dell’adeguamento degli spazi anche in altre zone scolastiche sensibili, in particolare su via IV Novembre; sarà nostra urgenza, quindi, trovare una soluzione positiva anche per la scuola Mazzini”.

“Inoltre – conclude Matteo Bongiorni – sul tema della gestione dell’entrata e dell’uscita degli alunni stiamo portando avanti un lavoro corale con gli assessori Fantini e Dadati, gli istituti scolastici cittadini e i rispettivi mobility manager, con l’obiettivo di migliorare alcune situazioni già da tempo oggetto di attenzione”.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà