Da luglio, 259 patenti sospese e 107 provvedimenti per guida in stato d’ebbrezza

19 Novembre 2022

Domani si celebra la “Giornata nazionale in memoria delle vittime della strada”, dedicata a quanti hanno perso la vita sulla strada ed ai loro familiari. “Un momento di riflessione su quanto sia importante, sulla strada, adottare condotte consapevoli e corrette” ha evidenziato Daniela Lupo, prefetto di Piacenza.

Distrazione, velocità elevata, mancato rispetto della distanza di sicurezza e della segnaletica stradale, sono tra le principali cause di incidenti stradali. Ma anche tra i pedoni, non sono infrequenti comportamenti azzardati, dettati molto spesso dalla distrazione o più semplicemente dalla fretta.

Dal primo luglio 2022 l’Ufficio patenti della Prefettura ha emesso complessivamente 259 provvedimenti di sospensione e 15 revoche. Tra i provvedimenti, 107 sono per guida sotto influenza dell’alcool e 32 per sorpassi dove non consentito. Entro la fine del mese sarà presentato in Prefettura un ciclo di incontri che la sezione di Polizia stradale di Piacenza, con la collaborazione dell’Ufficio scolastico provinciale, terrà durante l’anno scolastico nelle scuole per una campagna di sensibilizzazione e di educazione dei più giovani ai comportamenti da adottare per salvaguardare la vita propria e altrui, vivendo la strada in sicurezza.

La presentazione del ciclo di incontri sarà occasione per celebrare anche il settantacinquesimo anniversario dell’istituzione della Polizia stradale che ricorrerà il prossimo 26 novembre. Nel 1947, infatti, vennero poste le basi delle attuali strategie operative della Specialità della Polizia di Stato. “Nel nostro paese, come in altri stati europei, la sicurezza stradale è uno dei maggiori temi da affrontare, soprattutto in previsione dell’obiettivo europeo di ridurre drasticamente il numero delle vittime entro il 2030, fino ad azzerarlo completamente entro il 2050” rendono noto dalla Prefettura.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà