A Industriando la storia di Naquadria, il data center che custodisce i dati delle aziende

24 Novembre 2022

Industriando racconta Naquadria, il data center piacentino che custodisce i dati vitali delle aziende. La puntata di stasera di Industriando è ambientata tra server e dati, in una realtà piacentina unica nel suo genere. L’azienda protagonista è Naquadria, data center piacentino nato nel 2014 dall’esperienza di Alessandro Solari e dei suoi soci e collaboratori. “Un data center un luogo in grado di ospitare i dati e i servizi vitali per le aziende, come ad esempio siti e portali istituzionali, gestionali, servizi cloud e di sicurezza informatica – spiega Solari -. All’interno della sede di Naquadria sono infatti memorizzati e resi disponibili i dati di importanti realtà piacentine e non solo”.

Quello di Naquadria è un vero e proprio ecosistema progettato per conservare e difendere i dati di cruciale importanza per le aziende, ma anche per le pubbliche amministrazioni: in provincia è l’unica società ad avere i requisiti e le certificazioni richieste appunto dalla pubblica amministrazione. “La nostra sala server è dotata di un avanzato sistema di raffreddamento delle componenti, che devono sempre essere efficienti e soprattutto disponibili alla consultazione all’interno della rete”, spiega Solari. Un compito estremamente delicato, che richiede elevatissime competenze e soprattutto passione, perché “il nostro lavoro occupa tanto tempo, e senza non si può fare”, assicura.

Una realtà unica nel suo genere anche perché si tratta di un data center di dimensioni ancora contenute, sebbene in espansione con una seconda sala server: “Ci confrontiamo con i giganti del settore, che però possono offrire soltanto servizi standardizzati – continua Lorenzo Bellini – noi invece affianchiamo il cliente anche con la consulenza e lo aiutiamo nella gestione dei dati”. Per scoprire di più non resta che attendere la puntata di stasera di Industriando, alle 20:05 su Telelibertà.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà