Piacenza

Piacenza Rugby, esordio da urlo con un super Della Ragione

5 ottobre 2014

20141005-173908.jpg

Al termine di Piacenza Rugby-Cus Genova, coach Sandro Pagani ha abbandonato soltanto per qualche minuto il terzo tempo all’interno della sede biancorossa per gustarsi in solitaria il suo sigaro. Un momento da consumare al riparo da telecamere e curiosi dopo una giornata semplicemente perfetta. Vittoria all’esordio per Franchi e compagni che regolano senza storie i liguri per 28-17. Una gara che ha messo in evidenza il buon potenziale della formazione allestita dal presidente Margarita e che pare aver già trovato in Diego Antl il faro tanto atteso. Il protagonista assoluto però, è un altro, ovvero Raffaele Della Ragione. Giocatore che anche nella nuova realtà sembra in grado di poter dire la propria e che, in assenza dello specialista Sorin Frangulea, dimostra pure di possedere un mancino chirurgico. Così, già dopo 3 minuti il Piacenza prende il largo: proprio Della Ragione trasforma da posizione assai ostica, la meta messa a segno da un altro lottatore che non ne vuole sapere di abbandonare i posti di combattimento, ovvero Hogan Berzieri. Sua la prima segnatura stagionale. Della Ragione prosegue il suo show personale dalla piazzola e il Piace si porta sul 13-0, prima della reazione degli ospiti che riaprono la contesa. La meta di Castle, trasformata con abilità da Sandri mette le ali agli ospiti che, con il loro gioco alla mano, provano in tutti i modi ad aggirare le linee difensive piacentine. Franchi e soci reggono l’urto e vanno al riposo sul punteggio di 13-7. Pagani suona la carica all’intervallo e al rientro in campo è già tempo di nuova meta biancorossa. Barani chiude in maniera vincente l’azione avvolgente del Piace, Della Ragione questa volta fallisce la trasformazione ma si farà perdonare poco più avanti finalizzando alla grande un’azione fantastica con il Cus Genova ormai in ginocchio. O almeno così sembra, perché Castle, al 62’ mette ancora un pizzico di pepe alla sfida firmando la seconda meta ospite, Sandri in pieno recupero lo imita. Tardiva la reazione dei liguri, troppo superiore la mischia del Piacenza. Stead ad un passo dal fischio conclusivo mette a segno il drop da tre punti per il definitivo 28-17. Al Beltrametti è grande festa per i tifosi, ma il pensiero è già rivolto a domenica prossima: è partito il conto alla rovescia che porterà al super derby con i Sitav Lyons.

PIACENZA RUGBY – CUS GENOVA 28-17 (4-0)

PIACENZA RUGBY Antl (78′ Milani); Muzzin (75′ Ilinca), Della Ragione, Barani, Forte; Franchi, F.Frangulea; Stead, Del Nevo, Forestelli (60′ Rancati); Sola (64′ Battini), Bonatti (85′ Pezzani); Berzieri, Barzan (68′ Baccalini), A. Alberti (46′ Quaranta). In panchina: Cainer. All. Pagani, Barillà.
CUS GENOVA Salerno; Cadeddu (43′ Gregorio), Castle, Dapino (43′ Chandler), Alberghini; Sandri, Garaventa (74′ Borzone); Bertirotti, Maccari (83′ Del Terra), Barry (61′ F. Imperiale); Fisiihai (83′ P. Imperiale), Dell’Anno; Avignone, Pallaro, Cattaneo (54′ D’Amico). In panchina: Riccobono. All. Akurangi.
ARBITRO Muscio di Prato. Note: al 84′ cartellino giallo per Quaranta.
MARCATORI 3′ meta Berzieri tr Della Ragione (7-0); 19′ cp Della Ragione (10-0); 29′ cp Della Ragione (13-0); 34′ meta Castle tr Sandri (13-7); 42′ meta Barani (18-7); 53′ meta Della Ragione tr Barani (25-7); 61′ meta Castle (25-12); 84′ meta Sandri (25-17); 86′ drop Stead (28-17).

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE