Piacenza

“Ha colpito l’arbitro con un pugno”, juniores squalificato per 3 anni

8 ottobre 2014

cartellino rosso

Stangata del giudice sportivo sul calciatore della squadra Juniores del Rottofreno espulso nel corso della gara di sabato scorso dei biancorossi in casa del Podenzano: tre anni di squalifica “per aver sferrato un pugno all’arbitro, costretto a interrompere la gara”. Per il Rottofreno, inoltre, partita persa per 0-3. “Il giocatore – si legge nel referto – veniva espulso per aver pronunciato gravi espressioni offensive nei confronti del direttore di gara. Prima di allontanarsi dal terreno di gioco si avventava improvvisamente contro l’arbitro e gli sferrava con violenza un pugno alla tempia sinistra, provocandogli dolore. Dopo di che reiterava al suo indirizzo frasi gravemente offensive. Intervenivano, a questo punto, i suoi compagni di squadra, evitando così più gravi conseguenze. L’arbitro riteneva quindi definitivamente sospesa la gara al 16° del primo tempo”. Il giovane è stato squalificato fino a tutto il 4 ottobre 2017.

In Terza categoria, mano pesante del giudice sportivo sul Gragnano, che paga cara la trasferta di Borgonovo: un giocatore squalificato per tre giornate, altri due per due giornate e un dirigente inibito per due mesi.

In Promozione, il risultato di Vigor Carpaneto-Royale Fiore, finita 7-0 per i padroni di casa, non è stato per il momento omologato dal giudice sportivo regionale, visto il preannunciato reclamo degli ospiti, legato a un possibile problema di tesseramento di un calciatore del Carpaneto.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Provincia Sport

NOTIZIE CORRELATE