Piace in campo domani. De Paola: “La mia bacchetta magica è il lavoro”

20 Gennaio 2015

20150120-181113.jpg

Nemmeno il tempo di godersi la bella vittoria esterna di Abano, ed ecco che per il Piacenza è già tempo di rituffarsi in un campionato che domani alle 14.30 vivrà il 22esimo turno: sarà il tranquillo Castelfranco l’ospite di giornata, con mister Luciano De Paola che dopo la bella prova di domenica, sembra aver già trovato la giusta formula per ridare vigore alla squadra biancorossa.
“La mia bacchetta magica – ha detto il tecnico calabrese – è soltanto il lavoro sul campo. I ragazzi mi seguono in maniera professionale e stanno acquisendo una mentalità aggressiva”.
Quattordici punti di distacco dalla capolista Rimini rappresentano solco che pare obiettivamente incolmabile, ma questo Piace ha il dovere quantomeno di provarci e di puntare ad un piazzamento play off. Il nuovo spirito da battaglia osservato domenica in terra veneta pare base di partenza ottimale.
“Avrei preferito non giocare mercoledì per poter proseguire il lavoro sul campo, ma siamo prontissimi per la partita di domani”.
Con il Castelfranco marcheranno visita Volpe per squalifica, oltre agli infortunati Ferrari e Compiani. Non ci sono però problemi, visto che l’ex pirata De Paola ha rispolverato e soprattutto fatto risplendere giocatori che parevano ormai perduti.
“Abbiamo ritrovato Corso e Girometta che saranno importanti anche per il futuro, ma soprattutto credo che tutti quanti sappiano quale sia il peso di questa maglia”.
Formazione già decisa, con Di Graci tra i pali, tandem centrale composto da Zagnoni e Colicchio, con Battistotti e Ruffini ai lati; a centrocampo, il rientrante Mauri e Tarantino a fungere da mezz’ali con il confermatissimo Corso a vestire i panni del regista. Davanti, tridente offensivo con Lisi, Girometta e Orlandi, nel caso Bertazzoli non recuperasse da un leggero fastidio muscolare.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà