Piacenza

Due settimane di fuoco per il Piace: si parte da Seregno. Caccia a una punta

28 novembre 2015

Piacenza Calcio Caravaggio per P.Gentilotti (FotoDELPAPA) Silva saluta i fans

Non sarà in panchina causa squalifica, ma di sicuro mister Franzini a Seregno riuscirà a trovare il modo per farsi sentire dai suoi. Domenica, scatta uno degli appuntamenti chiave della corsa promozione di un Piacenza che si ritroverà a duello con una delle formazioni più attrezzate e ambiziose dell’intero raggruppamento. In due settimane, oltre alla squadra di Cotroneo, i biancorossi affronteranno anche il Lecco secondo della classe: riuscire a mantenere inalterato il vantaggio di dieci punti sulla prima inseguitrice, potrebbe significare chiusura dei giochi anticipati o giù di lì.

Taugordeau sta recuperando ma non sarà della partita, assenza che si va ad aggiungere al forfait di Saber, anch’egli stoppato dal giudice sportivo. Si profila un centrocampo inedito, con il possibile esordio dal primo minuto del giovane Mira, con Cazzammalli e Porcino a supporto. L’alternativa potrebbe essere l’arretramento di Matteassi sulla linea mediana e l’inserimento di Minasola sul fronte offensivo.

E’ ancora da valutare nel frattempo la reale entità dell’infortunio occorso a Luca Franchi durante il match di coppa Italia. Per il centravanti si parla con insistenza di un interessamento del suo vecchio Fiorenzuola che lo riaccoglierebbe a braccia aperte. Un’eventualità nemmeno troppo remota, mentre la società dei fratelli Gatti pare essere già a caccia di un attaccante sullo sterminato mercato della serie D: una sessione che dunque non vedrà Cerri semplice spettatore, ma attore protagonista.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE