Al Beltrametti il ricordo di un grande del nostro rugby: “Severino Bassi, pilone vero”

13 Aprile 2016

Beltrametti

Piacenza e Sitav Lyons, tutti insieme appassionatamente. Severino Bassi, ancora una volta, anche da lassù, è riuscito ad unire la palla ovale piacentina e oggi, a distanza di un anno e mezzo dalla scomparsa di uno dei volti più noti del rugby di casa nostra, è andato in scena al Beltram etti il Memorial intitolato all’ex giocatore biancorosso e fondatore dell’Old Rubgy.
“Ci manca tanto. Manca soprattutto la sua capacità di fare gruppo e la sua capacità di essere sempre in prima linea quando si trattava di lavorare per organizzare eventi e iniziative” ha detto l’amico Vittorio Schiavi, presidente dell’Old Rugby, che ha aggiunto: “Era un pilone vero, sia in campo che fuori”.

Per ricordare la figura carismatica dell’ex pilone biancorosso, una di fronte all’altra, una selezione di giocatori Under 18 delle due compagini piacentine e una formazione di pari età dell’Accademia zonale di Milano, con questi ultimi che hanno prevalso con il punteggio di 85-12.

A dirigere l’Accademia zonale di Milano, tra le cui fila militano ben quattro giovani piacentini come Paolo Bedini, Federico Belforti, Giovanni Via e Matteo Ponzi, c’è un altro piacentino come Roberto Fulgoni che, di fronte alle telecamere di Telelibertà, ha parlato dello stato di salute delle accademie.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà