Piacenza

Bottiglie e calcinaccio lanciato in campo: la prima in C del Piace sarà a porte chiuse

6 giugno 2016

Piacenza - Viterbese (9)

Il Piacenza Calcio disputerà la prima giornata del prossimo campionato di Lega Pro a porte chiuse. E’ la diretta conseguenza di quanto accaduto ieri allo “Stadio dei Pini” di Viareggio dove, stando a quanto riportato dal comunicato ufficiale, i sostenitori biancorossi, in occasione della finale scudetto di serie D, avrebbero “lanciato in direzione di un assistente arbitrale, due bottigliette da mezzo litro acdute sulla pista di atletica; nel corso del secondo tempo, avrebbero lanciato due bottigliette piene di acqua cadute nei pressi della linea perimetrale del terreno di gioco, nonché un calcinaccio della lunghezza di 20 centimetri, caduto all’interno del terreno di gioco senza colpire alcuno, ed una bottiglia ( da un litro e mezzo) caduta sulla pista di atletica”. Una sanzione grave e che arriva anche a causa della recidiva in cui sono incorsi i tifosi piacentini. La società dovrà pagare inoltre una sanzione di 2mila euro.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE