Piacenza

Lega Pro: Pro Piacenza, mister Pea cambia. Con il Pontedera sarà difesa a cinque

24 settembre 2016

pro piacenza  cremonese   2-3  ( foto cavalli )

Solo sesta giornata, ma già un bivio cruciale quello che si appresta ad affrontare il Pro Piacenza di Fulvio Pea: domenica 25 settembre alle 18.30, i rossoneri ospitano al Garilli il Pontedera. Toscani a quota sei in graduatoria, ancora imbattuti e in attesa di recuperare, a metà ottobre, la gara rinviata alla seconda di campionato con il Como. Dunque, un cliente che non può vantare grossi calibri tra le proprie fila, ma che si presenta forte di un buon avvio di torneo e reduce dal primo successo ottenuto con la Racing Roma: la squadra di mister Indiani rappresenta banco di prova da non sottovalutare. Soprattutto in un momento delicatissimo per l’ambiente rossonero: un solo successo a fronte di quattro sconfitte, tre delle quali conseguite in rapida successione per un Pro già costretto ad invertire la tendenza per non correre il rischio di entrare in un tunnel dall’uscita complicata.

Complice la squalifica di tre giornate di Massimiliano Pesenti, attacco da inventare per il tecnico brianzolo che potrebbe schierare la coppia di ultraleggeri Bazzoffia-Marra per far fronte alla pesante defezione, con il naturale sostituto Cassani che spera però, nell’esordio dal primo minuto. Sembra comunque profilarsi un cambio di modulo da parte del tecnico che potrebbe virare verso una difesa a cinque elementi, con il contemporaneo impiego di Bini, Piana e Sall.

Con il Pontedera rivedremo Cavalli nell’undici titolare al fianco di Aspas e uno tra Gomis, Rossini e Girasole; l’incognita è rappresentata da Marchionni. La sua imprevedibilità pare peculiarità imprescindibile per invertire un trend preoccupante per un Pro chiamato all’ennesima resurrezione della sua breve storia nel mondo professionistico.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE