I rossoneri già salvi si regalano una goleada di congedo al Porta Elisa

05 Maggio 2018

Il Pro si congeda dal campionato con una sonante vittoria per 4-0 ai danni della Lucchese che deve così abbandonare il sogno play off. Due reti nel finale dei due tempi regolano i toscani mai in partita.

Mister Maccoppi recupera Aspas e Alessandro, ma entrambi si accomodano in panchina. Dal primo minuto c’è invece Starita sul versante di destra.

Primo tempo avaro di occasioni da gol, ma Pro Piacenza che domina in maniera evidente sul piano del gioco, costringendo la Lucchese a rimanere arroccata nella propria metà campo. I gol che rompono l’equilibrio arrivano ad un passo dall’intervallo: prima Starita da fuori e poi Barba al termine di una grande azione personale piazzano l’uno-due micidiale nei condonati dei padroni di casa.

Nel secondo tempo, ancora dominio del Pro Piacenza e ritmo interrotto dai numerosi cambi. Nel finale, arrivano ancora emozioni con la clamorosa traversa di Messina e il gol di Ricci, a rete con una bomba da fuori di Ricci. Il punto esclamativo sulla quarta salvezza consecutiva dei rossoneri che possono ora dirsi certi della permanenza in categoria.

LUCCHESE-PRO PIACENZA 0-4
MARCATORI Starita al 41′, Barba al 45′ p.t.; Starita al 15′ e Ricci al 42′ s.t.
LUCCHESE (3-5-2) Albertoni; Espeche, Bertoncini (dal 33′ s.t. Parker), Dell’Amico (dal 1′ s.t. Nolè); Russu, Arrigoni, Damiani, Buratto (dall’8′ s.t. Shekiladze), Cecchini; Fanucchi, Bortolussi. (Di Masi, Mingazzini, Palumbo, Razzanelli, Mugelli, Russo). All. Lopez
PRO PIACENZA (4-4-2) Gori; Calandra, Belotti, Battistini, Ricci; Starita (dal 24′ s.t. Aspas), La Vigna (dal 41′ s.t Messina), Cavagna, Barba (dal 41′ s.t. Paramatti); Musetti (dal 28′ s.t. Alessandro), Mastroianni (dal 40′ s.t. Abate). (Bertozzi, Cuccato). All. Maccoppi.
ARBITRO De Tullio di Bari

© Copyright 2023 Editoriale Libertà