Anche Sylla a segno

Da 3-0 a 3-4: il Piace si regala una serata da urlo, tris di Romero al Gozzano

26 settembre 2018

Definirla una gara pazza pare riduttivo. Parlare di cuore infinito del Piacenza ancora non rende l’idea. I biancorossi riescono nell’incredibile impresa di ribaltare uno 0-3 al Piola di Vercelli e infliggere alla matricola Gozzano un 4-3 da urlo, firmato dal tris di Romero, intervallato dal gol di Sylla valso il momentaneo pareggio. Una gara da vietare ai deboli di cuore, che regala altri tre punti e un cumulo pesantissimo di entusiasmo al gruppo e ai tifosi biancorossi.

Come annunciato alla vigilia dal tecnico di Vernasca, il Piacenza si presenta con diversi cambi rispetto al match vittorioso con il Pontedera: dentro Pesenti, Porcari, Troiani, Silva e Fedato dal primo minuto.

Il match sembra aprirsi nel migliore dei modi, con Fedato subito vicino al gol, ma il tiro dell’ex Foggia è disinnescato alla grande da Casadei. Da qui in poi pero, siamo al 18′, prende avvio il monologo del primo tempo di un Gozzano assatanato che al 25′ mette a segno il vantaggio con Messias al termine di un gran contropiede, chiuso da un magistrale pallonetto. Quattro minuti dopo, ancora Messias protagonista con l’assist per Rolando che fredda Fumagalli in uscita e sembra chiudere i giochi. A completare un primo tempo orribile per il Piace, il calcio di rigore provocato da Silva con un tocco di mano in area: dal dischetto, ancora Rolando per il 3-0 condito dall’uscita per infortunio di Porcari (dentro Marotta).

Dopo l’intervallo, Franz cambia ulteriormente: fuori Silva e Pesenti, dentro Della Latta e Romero. Il Piacenza trova il gol che riduce le distanze già al 6′ grazie a Romero, il più lesto in area dopo un calcio d’angolo. Sestu e compagni si rianimano ma Della Latta, a metà frazione, sciupa una incredibile palla gol. Ecco allora la nuova sostituzione: dentro anche Sylla al posto di Corradi. Il senegalese impiega un minuto per mettere a segno il primo gol in carriera tra i professionisti: anche in questo caso, da azione d’angolo, colpo di testa e gara riaperta. A dieci dal termine, Bini, l’ex di turno, tocca il pallone con un braccio in area ed è di nuovo calcio di rigore, questa volta dal dischetto di fronte a Casadei: Romero non fallisce e regala quello che potrebbe sembrare un pareggio che vale oro. Il Piacenza però ora vuole l’impresa e dopo un clamoroso errore di Messias di fronte a Fumagalli, al 90′, è apoteosi biancorossa: ancora Romero, ancora di testa, è il gol del 3-4. Una tripletta pesantissima che vale tre punti e una serata da ricordare a lungo.

Prossimo impegno per il Piace, già domenica prossima con il Pisa che farà visita al Garilli.

GOZZANO-PIACENZA 3-4
MARCATORI Messias al 25′, Rolando al 29′ e al 45′ pt su rigore; Romero al 5′, Sylla al 29′, Romero su rigore al 36′, Romero al 45′ s.t.
GOZZANO (3-5-2) Casadei; Bini, Gigli, Emiliano; Petris, Graziano, Palazzolo, Secondo, Evan’s; Rolando, Messias. All. Soda
PIACENZA (4-3-3) Fumagalli; Troiani, Silva (dal 1′ s.t. Della Latta), Pergreffi, Barlocco; Nicco, Porcari (dal 34′ p.t. Marotta), Corradi (dal 29′ s.t. Sylla); Sestu, Pesenti (dal 1′ s.t. Romero), Fedato (dal 17′ s.t. Di Molfetta). All. Franzini.
ARBITRO Tremolada di Monza

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE