Pro Vercelli-Piacenza 1-1

Pesenti salva il Piace, al Piola un punto pesante per ripartire. FOTO

28 novembre 2018

Il Piacenza torna da Vercelli con un punto pesante, raggiunto in rimonta su una Pro Verceli che ha messo in mostra, per larghi tratti di gara, una evidente superiorità sia tecnica che fisica, ma che ha rischiato addirittura la sconfitta nel finale. Si trattava del recupero della prima giornata del campionato di serie C (girone A), rinviata a causa delle vicende legate ai potenziali ripescaggi in serie B. Decide la goffa autorete di Pergreffi a fine primo tempo, ci ha pensato Pesenti nella ripresa ad evitare il terzo ko consecutivo e a ridare morale alla truppa di mister Franzini, espulso a metà della seconda frazione, probabilmente per proteste.

Il tecnico di Vernasca non rischia Bertoncini, al rientro dall’infortunio, e arretra Della Latta sulla linea difensiva; Di Molfetta si disimpegna nel ruolo di mezz’ala, mentre davanti torna dal primo minuto Fedato con Pesenti e Sestu.

Il Piace parte bene, con buona concentrazione e gran ritmo imposto al match; la prima occasione però è ad appannaggio della Pro: è Da Silva, al 12′, ad esplodere un destro potentissimo dal limite che sibila alla sinistra di Fumagalli. Segue una fase di gara a ritmi più contenuti, con i ragazzi di Franz che agiscono prevalentemente sulla corsia di destra dove opera Alessio Sestu. Un paio di cross velenosi non trovano reattivi Fedato e Pesenti che non sfruttano i consueti suggerimenti dell’ex Alessandria. La Pro Vercelli alza il baricentro, ma sono pressoché nulle le opportunità da gol costruite. Fino al 41′ quando si materializza il vantaggio dei padroni di casa. Conclusione da fuori area di Massimiliano Gatto sulla quale Fumagalli devia, ma proprio sui piedi di Azzi il cui tap-in termina sulla traversa: il pallone sbatte sulle gambe di Pergreffi che infila così la propria porta per l’1-0 con cui si va al riposo.

Non ci sono sostituzioni ad inizio ripresa, con la Pro Vercelli che sfiora il raddoppio dopo sette minuti da azione d’angolo: Gatto non è preciso nella deviazione da pochi passi dopo un’uscita avventurosa di Fumagalli. Biancorossi che faticano tremendamente a costruire gioco e, anche sul piano fisico, paiono in netta inferiorità rispetto ai più brillanti piemontesi. Serpeggia anche grande nervosismo tra i piacentini, con Franz che cambia a metà ripresa: dentro Romero e Cauz, fuori i deludenti Nicco e Fedato. Sostituzioni che non sembrano cambiare l’inerzia della sfida e invece, al 26′, è pareggio: solito cross al bacio di Sestu da destra, stacco di Pesenti e pallone all’angolino alla destra di Nobile. Un gol che dà sicurezza al Piace che riesce ad avanzare la propria linea difensiva e chiudendo con più efficacia i varchi alla squadra di Grieco. Fumagalli non è impeccabile a dieci minuti dal temine su un diagonale del neo entrato Leonardo Gatto, ma la vera chance per la vittoria capita sui piedi di Romero dopo l’assist perfetto di Barlocco: tocco centrale da pochi metri e Nobile respinge di piede, salvando i suoi da una sconfitta-beffa.

Prossimo impegno per il Piace, lunedì prossimo nel posticipo della 14esima giornata sul campo dell’Alessandria.

PRO VERCELLI-PIACENZA 1-1
MARCATORI autorete di Perfreffi al 41′ p.t.; Pesenti al 26′ s.t.
PRO VERCELLI (4-4-2) Nobile; Berra, Crescenzi, Tedeschi, Mammarella; Azzi (dal 32′ s.t. Gatto L.), Germano (dal 32′ s.t. Sangiorgi), Da Silva, Bellemo; Gatto M. (dal 22′ s.t. Malesi), Gerbi (dal 15′ s.t. Morra). (Moschin, Rovei, Comi, Grillo P., Grillo A., Iezzi, Foglia). All. Grieco.
PIACENZA (4-3-3) Fumagalli; Troiani, Della Latta, Pergreffi, Barlocco; Nicco (dal 20′ s.t. Romero), Marotta, Di Molfetta; Sestu, Pesenti, Fedato (dal 20′ s.t. Cauz). (Calore, Verderio, Silva, Mulas, Spinozzi, Bertoncini, Sylla). All. Franzini.
ARBITRO Camplone di Pescara.
NOTE Ammoniti Nicco e Fedato. Espulso l’allenatore Franzini al 24′ s.t. Angoli 6-4.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE