Un rigore e il regalo di Gori neutralizzano il veleno dell’ex Pesenti. FOTO

27 Gennaio 2019


Un pareggio d’oro. E’ quello conquistato dal Piacenza all’Arena Garibaldi dove il Pisa, in vantaggio di due gol grazie alla doppietta dell’ex Pesenti, ha prestato il fianco alla rimonta biancorossa giunta grazie ad un contestato rigore trasformato da Terrani e a Nicco, abile a sfruttare un clamoroso errore di Gori. Un punto che non preserva la vetta, ma mantiene il Piace a ridosso della Pro Vercelli capolista.

Mister Franzini cambia pochissimo rispetto alla gara con il Gozzano: fuori Corradi, c’è Nicco così come Porcari è nuovamente il regista relegando così Marotta alla seconda panchina consecutiva. Di Molfetta è ancora una volta chiamato ad agire nella veste di esterno basso di destra.

La partenza del Pisa è arrembante: dopo nemmeno un minuto, Fumagalli è chiamato agli straordinari con un intervento sul destro di Masucci che spedisce il pallone sul palo, mentre Pesenti, sul prosieguo dell’azione, manca con un pregevole colpo di tacco il tocco dell’immediato vantaggio neroazzurro. Piace che fatica tremendamente nel primo quarto d’ora e rimane arroccato nella propria metà campo. Al 18’, la svolta: Di Quinzio è protagonista di una bella iniziativa a destra e il suo cross radente è preda di uno spietato Pesenti che, da due passi, trova il tempo per la deviazione che vale l’1-0. Primo centro per il centravanti con la maglia del Pisa dopo l’addio al Piace di poche settimane fa. Nonostante lo svantaggio, il Piacenza non riesce ad alzare la propria linea e, al 27’, il Pisa va ad un passo dal raddoppio: è un vero miracolo quello compiuto da Fumagalli sulla deviazione sotto misura di Masucci, servito alla perfezione da Pesenti. Il raddoppio si materializza al 34’ quando Gucher fugge a destra e piazza a centro area un gran pallone sul quale è ancora Pesenti a catapultarsi, di testa, per la rete del 2-0. Biancorossi che questa volta reagiscono e, quattro minuti più tardi, conquistano un calcio di rigore contestatissimo dai pisani: contatto in area tra Gori e Sestu, per il direttore di gara è massima punizione che Terrani trasforma con freddezza. Non accadrà più nulla fino all’intervallo.

Si riparte senza cambia all’Arena Garibaldi con i tifosi di casa che accolgono la terna arbitrale subissandola di fischi: non è stata digerita la decisione di accordare il calcio di rigore trasformato da Terrani che ha riaperto il match. Subito un pericolo, al 4’, dalle parti di Fumagalli: Minesso si ritrova in ottima posizione in piena area di rigore, l’ex Vicenza cerca il tiro anzichè il cross al centro e spara in curva. Dopo sei minuti, Franz cambia: dentro Corradi e Silva, fuori Terrani e Porcari. Si passa alla difesa a tre. Il pari si materializza incredibilmente al quarto d’ora quando Gori fallisce un comodo rinvio: il pallone giunge a Nicco che, dalla trequarti, firma il gol del 2-2 con un tiro che si insacca a porta sguarnita. E’ un colpo duro per i padroni di casa che infatti calano vistosamente i ritmi, con Pergreffi e soci che riescono a contenere senza patemi le folate avversarie. Mister D’Angelo, espulso nel corso dell’intervallo, poco prima della mezz’ora, dalla tribuna ordina l’ingresso di Moscardelli. Finale di gara soporifero che non regalerà emozioni, con il Piacenza bravo ad addormentare il match e a condurre in porto un pari che, viste le premesse, rappresenta risultato prezioso.

Prossimo impegno per la squadra di Franzini, domenica prossima, ancora in trasferta, sul campo del Novara. Qui i risultati di giornata e la classifica aggiornata.

PISA-PIACENZA 2-2
MARCATORI Pesenti al 18’ e al 34’, Terrani su rigore al 38’ p.t.; Nicco al 15’ s.t.
PISA (4-3-1-2) Gori; Meroni (dal 19’ s.t. Buschiazzo), De Vitis, Benedetti, Lisi; Verna (dal 28’ s.t. Marin), Gucher, Di Quinzio; Minesso (dal 22’ s.t. Zammarini); Masucci (dal 28’ s.t. Moscardelli), Pesenti. (D’Egidio, Cardelli, Brignani, Masi, Izzillo, Gamarra). All. D’Angelo.
PIACENZA (4-3-3) Fumagalli; Di Molfetta, Bertoncini, Pergreffi, Barlocco; Nicco (dal 46’ s.t. Marotta), Porcari (dal 6’ s.t. Corradi), Della Latta; Sestu, Ferrari (dal 36’ s.t. Sylla), Terrani (dal 6’ s.t. Silva). (Calore, Verderio, Cauz, Bachini, Spinozzi). All. Franzini
ARBITRO Sozza di Seregno.
NOTE spettatori 5.111. Ammoniti Della Latta e Gucher. Espulso per proteste l’allenatore D’Angelo.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà