Gatti: “Probabile asse con Pechino per un grande Piacenza”

29 Gennaio 2019

Per ora si tratta solo di un’intrigante suggestione, ma che con il tempo potrebbe sfociare in una fruttuosa partnership in grado di portare nuovi importanti investimenti nel Piacenza Calcio. Nella giornata di ieri, infatti, Stefano Gatti e Roberto Pighi, presidente onorario e vicepresidente della società biancorossa, hanno pranzato assieme a due importanti uomini d’affari cinesi: si tratta di Jason Han e Zhang Bajin, rispettivamente business executive della società cinese a capitale pubblico “China Harbour Engineering Company” e rappresentante del Ministero degli investimenti cinese.

“La China Harbour – ha assicurato Gatti – è la seconda più importante compagnia di drenaggio al mondo, con un fatturato di 30 miliardi di dollari. Si occupa di grandi infrastrutture, come aeroporti e ponti, e quindi impiega molto acciaio. Recentemente è nata una collaborazione tra questa società e la Steel, come sapete molto attiva sul mercato asiatico, e proprietaria del 40% del Piace. L’auspicio è che questo sodalizio, a dire il vero ancora agli albori, possa estendersi anche al Piacenza Calcio”.

“Tantissimi imprenditori cinesi – ha rincarato Roberto Pighi – hanno deciso di investire nel calcio che conta: solo due anni fa, ad esempio, sono arrivati a Parma, e quindi perché non sognare un partner dagli occhi a mandorla anche per il Piacenza? Un rapporto che naturalmente deve ancora essere partorito – ha precisato il vicepresidente biancorosso – anche se le premesse sono più che buone, visto che si sono dimostrati interessati anche a questo tipo di attività, che è complementare al gruppo dei fratelli Gatti”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà