Ko anche con Imola

Il nuovo acquisto a stelle e strisce non basta, per la Bakery è crisi senza fine

23 marzo 2019

È una crisi senza fine quella della Bakery Piacenza che, nell’anticipo della 26esima giornata del girone Est di serie A2, ha rimediato una nuova sconfitta interna al cospetto di Imola. I romagnoli, di fatto sempre avanti nel corso del match, hanno prevalso con il punteggio di 83-77. Si tratta dell’ottavo ko di fila che mantiene i biancorossi pericolosamente a ridosso dell’ultima piazza occupata da Cento.

Non è bastato l’innesto del nuovo acquisto Appling che ha offerto una prestazione a corrente alternata, costellata da alcune buone giocate, ma anche da tanti passaggi a vuoto dettati anche dalla scarsissima conoscenza dei propri compagni. Circostanza che conta poco visto che l’epilogo della stagione si avvicina inesorabilmente e la formazione del presidente Beccari non riesce ad emergere da una situazione di crisi che pare realmente incontrovertibile.

Imola guidata da un Raymond che ha toccato quota trenta punti e che ha letteralmente fatto la differenza in un finale infuocato: a Piacenza non è risultata sufficiente la bella prova di Pastore.

Prossimo impegno, domenica 31 marzo sul campo di Cagliari, diretta concorrente nella corsa per uscire dalla zona caldissima di graduatoria.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE